B:due

b2

B:due

b:due (dal sardo "bie tue, kastia tui"= vedi tu)

b:due (dal sardo “bie tue, kastia tui”= vedi tu) nasce nel marzo 2010 e si compone di 8 elementi. Personalità, stili e influenze differenti fanno jam in sala e si scoprono gruppo.

In b:due molti ascoltatori trovano influenze che vanno dal prog al cross over, dal trip hop al rock psichedelico, altri hanno detto più volte di non riuscire a trovare delle somiglianze con altre band del passato né del presente.
È innegabile in questo progetto sperimentale la presenza di elementi rock, di musica elettronica(soprattutto più recentemente) e hip hop; il tutto mescolato in una produzione che conta ad oggi una decina di pezzi.
Le prime tracce, Welcome to Banality e Mercutius#4 sono “Premio dela critica” al WestContest2010 e a distanza di pochi mesi il gruppo si classifica primo al”XVI Festival “Artes et Sonos” di Ruinas, guadagnandosi la partecipazione al M.E.I. di Faenza (2010) e l’invito al Brinca Festival 2011 all’Estragon di Bologna.
A marzo del 2013 è uscito il primo disco, omonimo, di nove tracce, e a distanza di pochi mesi b:due ha passato le selezioni regionali e si è esibito all’Arezzo Wave Festival 2013.

In Sardegna b:due è salito sul palco di eventi underground con Kaos, Sikitikis, Clementino, To Ed Gein, Train to Roots, Salmo, Digi G’Alessio e Zen Circus.