Loglisci & Dozza Temporary Acoustic Gallery

Loglisci & Dozza Temporary Acoustic Gallery

Loglisci & Dozza Temporary Acoustic Gallery

Lo s-progetto T.A.G. (Temporary Acoustic Gallery) nasce dal sodalizio temporaneo tra il celebre spazzacamino Matteo Loglisci e l’illustre rigattiere Riccardo Dozza. La leggenda vuole che l’incontro tra i due sia avvenuto in una soffitta di recente costruzione (Loglisci si trovava nei paraggi per questioni di lavoro), relativamente vicino al mare, location, che come è noto, ha spesso ispirato svariati artisti del passato prossimo e remoto.
Il duo acustico T.A.G. non offre solamente una performance musicale stricto sensu, ma mira a condurre, lo spettatore, nella sua galleria provvisoria, allestita da quadri dove, musica, poesia e teatro si incontrano.
Sostanzialmente, come si può evincere dalla descrizione appena fornita, il duo acustico T.A.G. possiede un’indole piuttosto autocelebrativa che rasenta il narcisismo estremo. Suona antipatico vero? Perdonateli… perlomeno non fingono una falsa modestia!
Le canzoni che potrete ascoltare, oltre ad un variegato numero di cover che vanno dall’italico cantautorato, passando per la “canzonetta” nazional-popolare, giungendo a Nick Cave (citiamo solo lui o la questione va per le lunghe), sono state scritte dal Loglisci e armonizzate dalla chitarra del Dozza. Tra i titoli spiccano:
– Giulietta e Romeo (libera reinterpretazione della vicenda shakesperiana ambientata in un bar)
– Emelyn Story, o come non usare banalmente la rima cuore e amore
– L’Eco di Narciso (reportage della vera storia d’amore tra le due figure mitologiche)
– Happy birthday to me (storia di un compleanno molto felice)
Fermiamoci qua… le altre ignote opere verrano disvelate il giorno.